Codice tracciabilità delle uova

Etichettatura delle UOVA

Dal 2004 è in vigore nella Comunità Europea una legge che impone una etichettatura in codice sul guscio delle uova in commercio che permettono la tracciabilità del prodotto.
Codice a disposizione del consumatore mediante il quale ha tutte le informazioni principali sulle all’origine del prodotto.
Normativa valida solo per i paesi che fanno parte della Comunità Europea, se importate da paesi extracomunitari, la dicitura sugli imballaggi è “sistema di allevamento indeterminato“.
Etichettatura UOVA
Etichettatura delle UOVA

3 IT 053 MN 718

 – Prima cifra indica il tipo di allevamento.
  • 0 = Uova da agricoltura biologica, indica che l’alimentazione della gallina e a base di mangimi biologici “di origine controllata, prevalentemente mais e cereali senza additivi chimici” e che lo spazio che essa ha a disposizione è fino a 10 metri quadri per gallina, prevista una raccolta manuale delle uova.
  • 1 = Uova da allevamento all’aperto, galline libere di razzolare tra la vegetazione, ma il mangime è convenzionale e lo spazio a disposizione per ogni gallina è di 2,5 metri quadri, prevista una raccolta manuale delle uova.
  • 2 = Uova da allevamento a terra, vivono in capannoni illuminate con luce artificiale e pavimento di cemento, fino nove galline a metro quadro, prevista una raccolta manuale delle uova.
  • 3 = Uova da allevamento in gabbie (batteria), le galline sono allevate in gabbie di metallo con luce artificiale e con elevata densità di popolazione, questa produzione copre circa 86% delle uova destinate al consumo diretto. Le uova deposte vengono convogliate ai macchinari di confezionamento mediante un nastro trasportatore che passa al di sotto delle gabbie.

 – Segue un codice di due lettere che indicano il paese di produzione.

BE = Belgio
BG = Bulgaria
CZ = Repubblica ceca
DK = Danimarca
DE = Germania
EE = Estonia
GR = Grecia
ES = Spagna
FR = Francia
IE = Irlanda
IT = Italia
CY = Cipro
LV = Lettonia
LT = Lituania
LU = Lussemburgo
HU = Ungheria
MT = Malta
NL = Paesi Bassi
AT = Austria
PL = Polonia
PT = Portogallo
RO = Romania
SI = Slovenia
SK = Slovacchia
FI = Finlandia
SE = Svezia
UK = Regno Unito

– Prossime tre cifre indicano il codice ISTAT del comune di produzione.

– Prossime due lettere indicano la provincia di produzione.

– Ultime tre cifre indicano il codice che identifica l’allevamento di produzione, permette di risalire immediatamente e senza ambiguità all’esatta azienda agricola di allevamento.

* Può essere composto con ulteriori due lettere che identificano il gruppo di galline che hanno deposto l’uovo.

Seconda riga

 – Indica il termine minimo di conservazione.

Al codice tracciabilità delle uova si aggiunge la data di scadenza.

  • 08/12 = giorno/mese = 8 dicembre

 

Le uova vengono vendute a temperatura ambiente, ma vanno conservate in frigo a temperature inferiori a 25°C, evitare sbalzi di temperatura, tenere lontano da insalata e verdure per evitare rischi di contaminazione.
Il colore del guscio dipende esclusivamente dalla razza e non ha alcuna influenza sulle caratteristiche sensoriali o nutrizionali dell’uovo.
Il colore del tuorlo dipende invece dai pigmenti contenuti nel mangime o aggiunti intenzionalmente per ottenere una gradazione di colore che segua le preferenze del consumatore.

 

Categorie
Le uova si dividono in tre categorie di base:

  • cat. A (70 g circa) Uova fresche. Le uova di categoria A non devono aver subito nessun trattamento di conservazione o refrigerazione. La conservazione deve essere inferiore ai 15 giorni d’estate e a 30 giorni d’inverno, è bene consumarle il più presto possibile. La camera d’aria deve essere immobile e di dimensione inferiore ai 6 millimetri.
  • cat. B (60 g circa) Uova di seconda qualità e conservate, seconda scelta. Sono quelle non conservate e non refrigerate che hanno una camera d’aria inferiore ai 9 millimetri.
  • cat. C (50 g circa) Uova declassate destinate all’industria alimentare. Possono essere cedute solamente all’industria alimentare.

 –  Categorie delle uova in base al peso, sono quattro a seconda delle dimensioni dell’uovo (solo per quelle di cat. A e B)

  • XL = Grandissime, dal peso di oltre 73 grammi.
  • L = Grandi, dal peso tra 63-73 grammi.
  • M = Medie, dal peso tra 53-63 grammi.
  • S = Piccole, dal peso inferiore a 53 grammi.

Come capire se l’uovo è fresco

Per verificare che le uova siano fresche, prima di romperle è sufficiente metterle in un recipiente di acqua fredda salata (10% di sale).
Le uova fresche andranno a fondo, mentre le uova non più fresche tenderanno a salire in superficie a causa dell’aumento di dimensione della camera d’aria interna.

 

Calendario Eventi
Settembre 2019
LMMGVSD
       1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30       
« Ago   Ott »
Count per Day
  • 23948Totale visitatori:
  • 31Oggi:
  • 2Utenti attualmente in linea: